Immagine

Domenica 11 febbraio 2018 ore 10.30
Ospedale Civile di Arco

Domenica 11 Febbraio 2018 alle ore 10.30 presso la Hall dell’Ospedale Civile di Arco, in occasione della 26a Giornata Mondiale del Malato, tutta la cittadinanza è invitata al recital musicale e letterario che vedrà protagonisti docenti e allievi della Scuola Musicale Alto Garda – SMAG con le arie e brani celebri, intrecciati alle letture di Sara Maino.

La Giornata Mondiale del malato è stata istituita da Papa Giovanni Paolo II, nell’intento di sensibilizzare la popolazione e le istituzioni sanitarie alla necessità di assicurare la migliore assistenza agli infermi e per valorizzare la solidarietà, l’aiuto e il volontariato. In questa occasione, la Scuola Musicale intende invitare la comunità a riflettere sulla malattia, non in termini scientifici, ma come esperienza personale, di storie di vita, di sentimenti, di relazione umana, tra paura e speranza, tra debolezza e forza, tra insicurezza e certezza e tra sani e malati. Come ci racconta la storia, fin dalla fine dell’800, Arco divenne uno dei maggiori centri sanatoriali d’Italia per la cura della tubercolosi, ospitando i numerosi pazienti da tutta l’Italia e non solo.

Questo evento è un’anteprima del Festival RADICI 2018, una rassegna che nasce all’interno delle attività della Scuola Musicale Alto Garda, e nello specifico dall’omonimo appuntamento che la Scuola ha organizzato negli ultimi anni e dedicato ai propri allievi nati all’estero o di origine straniera.

La necessità della valorizzazione e del rispetto delle differenze e la connessione fra diverse tradizioni, attraverso il recupero e la valorizzazione delle radici culturali, sono le linee guida del Festival “Radici”, finalizzate a un arricchimento culturale e spirituale della comunità in cui viviamo. Alle ore 9.30 i docenti della Scuola Musicale Alto anticiperanno il concerto con alcuni interventi musicali nei vari reparti per i pazienti dell’Ospedale.